[separator style=”center” title=”Walk Israel 2018 – Fotogallery terzo giorno”]

Al mattino siamo saliti sul Monte Meron fino ai 1200 metri sul livello del mare, la seconda cima più alta in Israele. Durante tutta l’ascesa si possono ammirare vari e bellissimi panorami dell’Alta Galilea, dal Lago di Tiberiade al Monte Hermon; a nord si può vedere il villaggio Cristiano Maronita di Jish e il Libano meridionale, mentre ad ovest si può ammirare la baia di Haifa.

Siamo passati attraverso il fiume Amud verso il Lago di Tiberiade. Il fiume si fa strada tra le rocce creando tante piccole piscine che danno vita a piante ed alberi che producono tra l’altro mele, limoni, datteri, melograni, prugne, olive e fichi oltre a vigneti. Abbiamo anche avuto modo di visitare caverne storiche. L’Amud, da cui deriva il nome del fiume, è un impressionante colonna naturale calcarea alta 20 metri formata dall’erosione dell’acqua.

Abbiamo visitato una delle sedi del progetto Youth Futures del Keren Hayesod che aiuta oltre 14.000 bambini e ragazzi a rischio in oltre 36 località in Israele.