[separator style=”center” title=”Saar Kadmon”]

Nato e cresciuto nel kibbutz Merkhaviah. Attualmente risiede nella zona dello Sharon, vicino a Natanya. Da giovane, con la famiglia, è andato in Brasile per una lunga missione dell’Agenzia Ebraica per la Comunità Ebraica locale.
Nello TZAHAL ha servito in un’unità speciale.

Per tre anni ha lavorato con l’Agenzia Ebraica come istruttore e coordinatore di gruppi di ragazzi venuti dall’estero in vari campi e materie in diverse zone di Israele.

Educazione accademica:
– Prima laurea in Scienze Politiche e Rapporti Internazionali.
– Conoscenza di Eretz Israel con diploma di guida turistica.
Lingue: Ebraico, Inglese, Italiano, Portoghese e nozioni di tedesco e spagnolo.
Per 28 anni ha lavorato nel Ministero del Primo Ministro; lavoro definito da lui come “interessantissimo”, terminato di recente.

Ha svolto ruoli speciali in Israele e all’estero, lavorato e vissuto in diversi Paesi, nei cinque continenti, acquistando così una vasta esperienza, professionale e personale. Durante questo periodo ha svolto due lunghe missioni all’estero.

Oggi, Saar raconta in una serie di conferenze, le sue esperienze e quelle dei suoi colleghi e, dopo averne ricevuto l’autorizzazione, ne fa partecipe il pubblico. Sono dei “racconti” di vita realmente vissuta, che coinvolgono il pubblico nel lavoro segreto, svolto nell’ombra.

Racconta in modo obbiettivo di questo mondo nascosto che agisce in modi diversi, un mondo parallelo a quello comune ma che è segreto, dove si vive ogni carattere e passione umana, che ha le sue leggi. Tutto è diverso e complesso, rischioso, ma tuttavia appassionante e affascinante e perfino difficile da abbandonare.

Queste conferenze raccontano diverse storie, vere, di questa strana vita, e ne illustra i valori sia positivi che negativi in modo serio ma anche umoristico. Parla dell’animo umano, e delle sue reazioni, in modo tale che il pubblico ne rimane coinvolto, affascinato.

Le sue conferenze si svolgono in tutto Israele in diverse istituzioni o istituti come il Centro Rabin, scuole superiori, riunioni aziendali, circoli culturali, politici o militari, o in riunioni private.

Spiega Saar da un punto di vista personale: “in queste mie conferenze mi preme esprimere le emozioni e fare in modo che il pubblico si senta parte di queste emozioni ed esperienze vissute in questo mondo di luci e ombre, così come è detto: “Forse dimenticheranno quello che hai detto ma non quello che sei riuscito a far loro sentire.”

Oggetto delle conferenze
1. Il tradimento nel mondo dello spionaggio:
Cosa induce una persona “normale” con dei valori “normali”, e pur patriota, a tradire quello che è a lui caro: la Patria, il suo popolo, l’organizzazione dove lavora, la famiglia e gli amici, e lavorare per i servizi segreti di una nazione straniera?

Le ragioni che inducono al tradimento: come “aiutare” qualcuno a decidersi di tradire, fino a convincerlo che in realtà lavora a favore del suo stesso Paese e popolo.

Racconto di casi realmente accaduti, alcuni sorprendenti e incredibili.
E infine ci si può domandare, potrebbe succedere anche a me?

2. Il fascino femminile nel mondo segreto
Le donne hanno un ruolo particolare nel mondo dei servizi segreti e nelle sue svariate operazioni. Si allenano e agiscono sul campo. Lavorare fuori casa per loro ha vantaggi e difficoltà.

Esamineremo le personalità di quelle che ho conosciuto, in modo realistico. Racconteremo come vivono e dei risultati straordinari raggiunti, ma anche dei loro fallimenti. Tutto questo influisce in modo profondo nella loro vita professionale, personale e familiare.

3. Accordi internazionali segreti nel mondo dei servizi d’intelligence
A fronte dei pericoli incombenti in ogni parte del mondo, i servizi segreti e quelli dedicati alla sicurezza, devono cooperare. E’ questa una rete internazionale, interessantissima, che coinvolge tutto il Mondo. Daremo uno sguardo a questo mondo segreto e a come opera in operazioni speciali e, a volte, straordinarie.

Gli accordi segreti sono importanti, più forse che quelli diplomatici: a volte è proprio grazie a questi accordi segreti che si possono raggiungere risultati che la diplomazia non sarebbe mai riuscita a raggiungere.

Racconteremo come i Servizi Segreti israeliani contribuiscono alla sicurezza di tutto il mondo, e, di conseguenza, alla sicurezza di Israele.

Torna alla Homepage