[separator headline=”h3″ style=”center” width_style=”short” title=”Choosing Tomorrow – La’ad – Per Sempre” subtitle=”Un progetto di sinergia tra giovani studenti e anziani”]

€100.000 supporteranno questa iniziativa che premia studenti universitari con borse di studio in cambio di volontariato a favore degli anziani bisognosi, fornendo loro compagnia e assistenza.

I sentimenti di solitudine tra persone di tutte le età, e specialmente tra i sopravvissuti dell’Olocausto, si sono intensificati dall’inizio della pandemia perché le misure di distanziamento sociale e le regole sanitarie limitano le interazioni sociali.

Il progetto è stato avviato nel 2016 per insegnare ai giovani come aiutare ad alleviare la solitudine dei nonni e come assisterli.

Da allora, Choosing Tomorrow La’ad tende la mano agli anziani con programmi olistici rivolti al loro benessere.

La partecipazione a Choosing Tomorrow La’ad incoraggia la nascita di reti di giovani adulti attivi per le loro comunità. Il programma è incentrato sull’energia di fantastici studenti universitari che assolvono al bisogno critico di compagnia e assistenza, creando contemporaneamente un forte senso di comunità e responsabilità attorno ai principi di inclusione civica, memoria e giustizia sociale.

[separator headline=”h5″ style=”center” width_style=”short” title=”In dettaglio”]

Il programma fornisce sessioni di training incentrate sugli aspetti psico-sociologici del lavorare coi sopravvissuti, sull’approccio alla memoria dell’Olocausto e sui lavori comunitari come basi per un cambiamento sociale positivo. Si insegna anche ad aiutare i sopravvissuti ad accedere ai servizi già disponibili come, ad esempio, presentare richieste di aiuto allo Stato e contattare i professionisti giusti quando necessario. Gli studenti devono inoltre completare una sessione di training speciale per conoscere gli aspetti legali relativi ai diritti dei sopravvissuti.

Uno degli aspetti unici di Choosing Tomorrow La’ad è il rapporto a tu per tu che viene costruito durante le visite settimanali degli studenti a casa dei sopravvissuti, diventando amici oltre che sostenitori e fonte di supporto. Nonostante del Coronavirus le visite domiciliari continuano nel rispetto dei regolamenti. Queste visite sono ancora più importanti ora che, gli studenti possono anche accompagnare gli assistiti al parco, ad eventi culturali o nelle caffetterie. Aiutano anche con necessità ordinarie come compilare moduli, sbrigare faccende di casa o commissioni,  accompagnandoli agli appuntamenti medici. Gli studenti entrano spesso in case malandate con frigoriferi vuoti. Con l’aumentare del costo della vita e i fondi ridotti per la popolazione anziana d’Israele, prevediamo che le condizioni dei sopravvissuti possano solo peggiorare.

Nel programma Choosing Tomorrow La’ad, sono previste anche donazioni d’emergenza di €1.250 per gli assistiti che ne hanno bisogno.