[separator style=”center” title=”Asael Lubotzky”]

Asael Lubotzky è nato e cresciuto nella Cisgiordania ad Efrat, vicino a Gerusalemme. Crescendo ha frequentato la Hesder yeshiva a Ma’ale Adumim e si è poi aruolato nell’esercito nella Brigata Golani. Dopo aver completato il corso da ufficiale, Lubotsky è diventato comandante del suo plotone comandandolo durante operazioni a Gaza e durante la seconda guerra in Libano. In quella guerra il suo plotone ha partecipato a molte battaglie nelle quali molti dei suoi commilitoni sono morti o feriti. Lui stesso è stato ferito gravemente nella battaglia di Bint Jbeil perdendo una gamba.

Dopo la sua lunga e dura riabilitazione, Asael Lubotsky ha iniziato a studiare medicina alla Hebrew University diventando dottore specializzato in pediatria. Adesso lavora all’ospedale Shaare Zedek a Gerusalemme.

Il suo primo libro “Dalla terra selvaggia ed il Libano” (From Wilderness and Lebanon), pubblicato nel 2008, è diventato un best-seller ed è stato tradotto in inglese. Il libro parla delle sue esperienze della guerra in Libano e della sua riabilitazione.

Nel 2017 ha pubblicato un secondo libro intitolato “Non è il mio ultimo viaggio” (Not My Last Journey) che parla della vita di suo nonno, Iser Lubotzky, prima partigiano e poi ufficiale nella organizzazione paramilitare Irgun in Palestina dal 1931 al 1948.