Attualità

Con affetto salutiamo Rav Giuseppe Laras. Oggi in viaggio verso l’ultimo suo luogo in Terra d’Israele. Il Keren Hayesod lo ricorda come un fondamentale amico di Israele. Sempre presente e sempre in prima linea. Aveva vissuto la Shoah da bambino e vi aveva perso la mamma e la nonna.

Rappresentava bene l’ebraismo italiano. Con i suoi secoli di storia.

Per lui desideriamo aprire una sottoscrizione affinché sia ricordato anche a Gerusalemme nella casa del soldato senza famiglia, presso il Villaggio della Gioventù Goldstein.

Caro Rav ti salutiamo. E ti siamo grati per quanto hai seminato in vita.