Festa di Yom Haatzmauth - Il discorso del Presidente del Keren Hayesod Italia ONLUS

Festa di Yom Haatzmauth 13 maggio 2018 37

70 anni fa, il 14 maggio 1948, veniva proclamato il moderno Stato di Israele. In questi 70 anni Israele è stata fonte per noi ebrei di gioia e orgoglio e di emergenza allo stesso tempo. A uno sviluppo incredibile della tecnologia si sono affiancate sfide esistenziali senza pari. E mentre i benefici della ricerca e della tecnologia israeliane diventano patrimonio dell’umanità ancora c’è chi invoca Dio per la distruzione di Israele, un Paese piccolo sulla carta geografica quanto la Lombardia e grandissimo per il suo popolo e la sua capacità, quanto la Lombardia!

Cari amici e donatori ho il privilegio oggi di parlarvi brevemente del progetto Net@ e della sua portata rivoluzionaria per il futuro dei nostri giovani. Un progetto che arriva diretto da Israele in Lombardia. Con il supporto finanziario del Keren Hayesod e grazie ai suoi donatori e sponsor istituzionali e privati. Grandi e piccoli.

Un progetto che il Keren Hayesod ha adottato e finanzia da anni in Israele. E che sarà un dono di Israele al mondo avendo Milano come progetto pilota. Abbiamo voluto portarlo per primi qui. In questa splendida scuola, che di anni ne ha già quasi 50, ma proprio non li dimostra. Un vero fiore all’occhiello della Comunita Ebraica di Milano.

Cosa è Net@? È educazione al mondo digitale.

È dunque futuro per i giovani, qualsiasi sia la loro vocazione.

Preserva i ragazzi a rischio dalla delinquenza, li avvia a occupazioni prestigiose e remunerative, a ha una ricaduta immediata nelle comunità da cui i giovani provengono grazie alle ore di volontariato che Net@ prevede.

Ma non posso limitarmi a questo. Siamo in momento di passaggio della Storia, chi avrebbe potuto immaginare che il premier israeliano avrebbe marciato con il presidente russo come ospite d’onore nella sfilata annuale della Piazza Rossa, e di vedere l’inaugurazione dell’ambasciata USA a Gerusalemme o che Paesi arabi del Golfo dichiarassero la loro vicinanza a Israele impegnata nel contenere l’imperialismo dell’Iran.

Ecco. Questa è la sfida di oggi. Un imperialismo espansivo ed aggressivo dell’Iran. Arrivando ora da Libano e Siria ad un contatto diretto dal mare fino al Golan. Sviluppando l’arma atomica senza timore di invocare la distruzione di Israele. Dalla striscia di confine con il Libano, controllata dalle milizie sciite del Partito di Dio Hezbollah, giungono notizie di ammassamenti incredibili di missili puntati su Israele. Centomila! Durante le ostilità del 2006 furono lanciati con effetti micidiali 4.000 missili. Adesso ne abbiamo 25 volte di più! Talvolta a 7 (sette) secondi di volo dal loro obiettivo. Penso agli amici dei kibbutzim in Galilea e ricordo la vista del Libano a pochi metri. E penso a loro e a tutti gli israeliani ebrei e non ebrei che hanno dovuto aprire i rifugi antimissile.

Alcuni di questi rifugi li abbiamo donati noi dall’Italia. Era il 2014 e i missili arrivavano da Gaza allora. Si tratta di rifugi mobili. Oggi affluiti silenziosamente al nord.

E salvammo tante vite. Allora. E siamo pronti anche oggi all’emergenza. Il ruolo prezioso del Keren Hayesod diventa vitale in momenti come questi. Per permettere a Israele di sopravvivere e prosperare dobbiamo dare il nostro aiuto nelle emergenze. Cosi come nella conquista di un futuro migliore.

Oggi sono qui a chiedere a voi di partecipare alle nostre sfide per il futuro dei nostri figli e per proteggere Israele dalle minacce. Chi voglia partecipare al progetto Net@ può farlo già da oggi.

I corsi inizieranno a settembre.

E visto che la cantante israeliana Neta ha vinto questa notte il più seguito contest musicale dell’Eurofestival non ci resta che augurare a tutti mazal tov Net@ Italia e Net@ Israele.

Andrea Jarach
Presidente Keren Hayesod Italia Onlus
Per fare una donazione online clicca qui
Oppure fai una donazione sul conto del Keren Hayesod ONLUS - IBAN: IT34F0521601614000000008290